Come Posare Moquette con Retro di Gommapiuma

Il fissaggio della moquette con il retro di gommapiuma è semplice e non necessita di un sottofondo o della posa in tensione. Il pavimento sottostante deve essere asciutto, libero dalla polvere e ben livellato. Prima di iniziare, sgombrate la stanza e togliete la porta.

Occorrente
Attrezzatura necessaria:
Cutter con lame per il taglio della moquette
Graffettatrice
Metro a nastro
Riga metallica
Scalpello a spatola da elettricista
Cacciavite
Sega da metalli
Trapano elettrico munito di punta per muratura

Materiali
Sottofondo in carta (se necessario)
Moquette con il retro di gommapiuma
Nastro biadesivo
Soglia
Adesivo a base di lattice

Dopo avere sgombrato il locale e preparato il pavimento, posate il sottofondo in carta. Tagliatelo in modo da adattarlo alla stanza e fissatelo con la graffettatrice, facendo attenzione a non romperlo. Se la stanza è poco usata, sistemate la carta fino alle pareti; in caso contrario, lasciate un bordo per il nastro.

Applicate il nastro biadesivo lungo il perimetro della stanza, lasciando la carta al suo posto. Negli ambienti grandi, applicate strisce di nastro supplementare attraverso la stanza per fissare bene la moquette. Se il locale sarà ad alto traffico, posate il nastro direttamente sul pavimento e non sul sottofondo.

Misurate la stanza; in un locale più grande tagliate la moquette della misura approssimativa, aggiungendo 50 mm per la rifilatura. Se usate più di un pezzo, controllate che il pelo vada nella stessa direzione (opposta alla finestra principale). Dopo aver posato la moquette, rifilatela a 25 mm. Per un angolo interno, praticate un taglio diagonale attraverso l’angolo della moquette, in modo da poterla sistemare nella giusta posizione.

Per un angolo esterno, fate un taglio parallelo ai lati della nicchia, sistemando una tavola di legno sotto la moquette piegata per evitare di tagliare quella sottostante. Lisciate la moquette in tutta la stanza; poi, lavorando lungo una parete alla volta, rimuovete il supporto del nastro biadesivo e premete bene la moquette per sistemarla.

Con il retro del cutter, premete la moquette nell’angolo tra il pavimento e la parete, poi tagliatela tenendo l’attrezzo ad angolo di 45 gradi e facendolo scorrere lungo il battiscopa. Sostituite spesso le lame del cutter, visto che tendono a consumarsi rapidamente. Con uno scalpello, sistemate bene le fibre lungo i bordi.

Per unire due pezzi di moquette, sovrapponete i bordi e tagliateli facendo scorrere il cutter lungo una riga metallica. Eliminate le eccedenze e poi fate combaciare i bordi. Sollevateli, fissate una striscia di nastro biadesivo e poi applicate ai bordi una colla a base di lattice. Risistemate i bordi.

Come Realizzare un Topolino con una Castagna

Coinvolgi il tuo bambino in un simpatico gioco di creazione. Realizza insieme a lui un topolino birichino che sta mangiando dei chicchi di granturco. In questo modo oltre a stuzzicare la sua fantasia, potrai istruirlo sulle diverse stagioni e i loro frutti. Incomincia così con un frutto autunnale, la castagna.

Condividere i primi momenti di gioco di un bambino è fondamentale, poiché giocando apprendono più facilmente il mondo che li circonda. Sarà bello inventare insieme delle favole che stuzzicheranno la sua fantasia. Con questo semplice gioco potrai fargli conoscere la stagione autunnale e i frutti che la contraddistinguono. Sarà semplice costruire insieme al tuo bambino un topolino utilizzando una castagna selvatica. Ecco come fare.

Procurati una castagna selvatica di forma allungata, alcuni chicchi di granoturco, un pannolenci rosa, un cartoncino bianco (o delle foglie di castagno) e del pongo nero. Ritaglia il cartoncino bianco con la forma che più ti piace o utilizza delle foglie di castagno per creare la base sulla quale verrà incollato il topolino. Incolla, al centro della base, la castagna e ritaglia le orecchie dal pannolenci rosa e incollale dalla parte più stretta della castagna.

Intanto potrai far modellare al tuo bambino il pongo nero, facendogli creare una piccola pallina e una striscetta cilindrica che saranno rispettivamente il nasino e la codina del topolino. Mentre lui si divertirà a modellare il pongo tu potrai ritagliare in carta due occhietti e incollarli al musino. Completa il lavoretto incollando sulla base dei chicchi di granturco. Adesso potrete divertirvi insieme con simpatiche storie autunnali.

Come Preparare le Frittelle di Riso in Salsa di Yogurt

Oggi vediamo come preparare frittelle di riso in salsa di yogurt.

Preparazione – 1 giorno e mezzo
Difficoltà – facile
Cottura – 5 minuti

Ingredienti per 6 persone
3 uova
olio extravergine d’oliva e sale
3 cucchiai di zucchero
450 gr. di riso a grana lunga
60 gr. di farina
450 ml di latte di cocco
scorza di un limone e di un’arancia grattugiate
1 cucchiaio di lievito

Ingredienti per la preparazione della salsa
300 gr di yogurt intero
150 gr di farina di cocco
zucchero a velo

Preparazione salsa
Mescolate lo yogurt e la farina fino ad ottenere una crema abbastanza fluida, incorporate lo zucchero a velo alla fine.

Preparazione dell’impasto
Lasciate riposare per una notte il riso nell’acqua. Sciogliete il lievito nell’acqua tiepida con lo zucchero, sostanza che facilita la lievitazione, fate riposare per qualche minuto.

Scolate il riso, frullatelo nel mixer con il latte, il cocco e la farina. Aggiungete al composto creato l’acqua con il lievito. Mescolate, coprite e lasciate riposare per 6 ore in un luogo caldo. Sbattete a parte le uova con lo zucchero e il sale e uniteli alla pastella di riso. Utilizzate un mestolo per prelevare il composto e friggetelo.

Servite le frittelle calde. Impiattate su un letto di salsa di yogurt precedentemente montata.

Come Preparare un Hamburger Vegetariano alla Quinoa

Spesso si tende a pensare che la buona cucina per essere tale non escluda portate a base di carne o pesce, ma non è sempre così. Nella cucina vegetariana infatti, le proteine animali vengono sapientemente sostituite con quelle vegetali e quindi con legumi, semi e con ortaggi che restituiscono all’organismo un apporto nutrizionale talvolta superiore.

Ecco quindi che oggi vi proporremo la ricetta per preparare in casa degli hamburger vegetariani alla quinoa e verdure. Cos’è la quinoa? È un seme dalle elevatissime proprietà nutrizionali, ricco di minerali come ferro, zinco, magnesio e fosforo e fibre importanti per l’intestino e, per finire si sposa bene con molte varietà di piatti, grazie alla sua gradevolezza.

Ingredienti
– 1 tazza di semi di quinoa secchi
– 2 tazze di acqua
– 2 patate affettate
– 2 carote affettate
– 3 gambi di sedano
– 3 lattine di fagioli neri, sciacquati e scolati
– 2 tazze di avena
– 2 cucchiai di paprica
– 2 cucchiai di aglio in polvere o tritato
– Un pizzico di sale
– 2 cucchiai di semi di lino
– Olio extravergine bio se necessario

Preparazione
Mettete la quinoa in pentola con l’acqua e portate ad ebollizione. Coprite e cuocete a fuoco lento per 15 minuti e portate ad ebollizione.

Prendete le patate, il sedano e le carote e passatele al mixer, tritandole finemente.

Quando la quinoa è cotta versatevi avena e fagioli e girate con un cucchiaio di legno. Aggiungete le spezie e l’aglio.

Aggiungete i semi di lino e mescolate tutto insieme, tranne l’olio, formando delle polpette schiacciate che cuocerete nell’olio. Fatele dorare per qualche minuto su entrambi i lati e il vostro hamburger è pronto.

Migliori Lavatrici con Carica dall’Alto

Le lavatrici con carica dall’alto sono indicate per chi ha problemi di spazio, ma non solo, l’apertura posta nella parte superiore consente con facilità di caricare e prelevare i panni dal cestello, venendo così incontro anche a chi vuole evitare piegamenti. Perché una lavatrice di questo tipo possa ritenersi di buona qualità deve essere silenziosa e relativamente capiente. Inoltre deve offrire diversi programmi di lavaggio ed appartenere ad una classe energetica che assicuri un risparmio energetico accettabile. Leggi la recensione per conoscere caratteristiche, misure, opinioni, marche, prezzi e offerte dei migliori modelli in commercio.

Lo svantaggio è quello di non potere utilizzare lo spazio superiore per posizionare un altro elettrodomestico, come l’asciugatrice. Se si ha poco spazio e si necessitano entrambi gli elettrodomestici, è quindi preferibile una soluzione come le lavasciuga, che offrono entrambe le funzionalità. Per dettagli su questi elettrodomestici è possibile fare riferimento al sito Migliorilavasciuga.com.

Vediamo più nel dettaglio le migliori lavatrici con carica dall’alto.

Whirlpool AWE6317
Whirlpool AWE6317 è un elettrodomestico dalle dimensioni contenute (altezza 90 cm, larghezza 40 cm, profondità 60 cm) dotato di comode ruote per essere spostato con facilità.
Ha una capacità di carico di cotone che raggiunge i 5 kg ed è molto silenziosa, arrivando al massimo ai 59 dB di rumore durante il lavaggio e ai 72 dB durante la centrifuga.
Bianca ed essenziale nel design, può raggiungere una velocità di rotazione pari a 800 giri al minuto. La centrifuga è efficiente e lascia solo il 67% di umidità sul bucato. Molto utile la funzione di avvio ritardato, che consente di programmare il momento migliore per iniziare il lavaggio. Questo elettrodomestico non è da incasso ma può essere posizionato liberamente.
La sua classe di efficienza energetica è buona (A+) e aiuta a ridurre i consumi di energia, acqua e tempo. Disponibili, in proposito, i programmi Eco Cotton 40° e 60°, sia per pieno che per mezzo carico: sono particolarmente efficienti per lo sporco normale e sono in grado di ottimizzare al massimo il rapporto tra i consumi idrici e di energia.
Benché il lavaggio a freddo sia disponibile solo per il programma lana, la macchina offre una vasta scelta di programmi per ogni esigenza. I classici cotone, sintetico, centrifuga, lana e delicati, sono integrati con le opzioni misti, lingerie, rapido 30° in 30 minuti, centrifuga breve e risciacquo.

Bosch 4 Maxx WOT20225IT
Nei suoi soli 40 cm di larghezza, questo prodotto assicura alte prestazioni.
Grazie al sistema brevettato ActiveWear regola automaticamente il consumo di acqua in base alla quantità di bucato. L’apertura facilitata è resa possibile dallo sportello con tecnologia SoftOpening.
La capacità di carico di questo modello è elevata (fino a 6,5 Kg) e la classe di efficienza energetica è la più alta (A+++) sul mercato. Predisposta per il posizionamento libero, ha ruote e alette laterali che ne semplificano lo spostamento. Profonda solo 65 cm e alta 90, trova il suo spazio anche nelle zone più ristrette.
Risulta essere dotata di numerosi programmi di lavaggio tra cui scegliere e, oltre a quelli classici, presenta interessanti programmi speciali. Tra questi vi sono quello dedicato ai capi delicati, ai misti sintetici, alla lana o seta da lavare a mano, e l’innovativo Allergy Care che intensifica i risciacqui per privare i tessuti dagli allergeni e proteggere la cute da irritazioni o allergie.
Questa lavabiancheria è dotata di un sistema specifico per impostare il lavaggio e stabilire l’orario di avvio nell’arco delle 24 ore. Un comodo display a led mostra informazioni sul tempo residuo dei lavaggi, rendendo il design della macchina ancor più moderno ed attuale.

Electrolux RWT1062EOW
Oltre ad essere una soluzione salva-spazio (h. 85 cm, l. 40 cm, p. 60 cm) offre un’ampia scelta di programmi speciali di lavaggio.
Come lo Steam System, che grazie ad un trattamento a vapore facilita la stiratura di cotone e capi sintetici. Oppure il programma Lana, che ha ottenuto la certificazione Woolmark Blue per la qualità con cui la macchina tratta i capi più delicati. Molto utili sono poi le opzioni specifiche per i jeans, i piumini, le tende e le camicie.
Il modello è dotato di ruote per un facile spostamento, si può posizionare in modo libero ed assicura capienza e potenza: può contenere fino a 6 Kg di bucato e la sua centrifuga può raggiungere i 1000 giri al minuto. È inoltre attento all’ambiente e al risparmio. Classe di efficienza energetica A++, ottimizza i consumi di energia elettrica e di acqua, adeguandone l’utilizzo a seconda della quantità e del tipo di biancheria da lavare.
Con la funzione Delay Start, questa macchina consente di programmare l’inizio del lavaggio nell’orario più congeniale, spostandolo di 3, 6 o 9 ore. Ciò consente, ad esempio, di scegliere l’orario in cui la tariffa energetica è più bassa e di far lavorare la lavabiancheria anche se non si è in casa.
Il design del prodotto è essenziale ma curato: sulla superficie superiore è posizionato un display a led con interfaccia Touch Control per visualizzare in modo chiaro e intuitivo tempistiche e dati di lavaggio.

Miele W 695 F WPM
Miele W 695 F WPM è un elettrodomestico compatto (h. 90 cm, l. 45,4 cm, p. 60 cm) perfetto per essere liberamente posizionato anche nelle zone più piccole.
Il telaio mobile dotato di ruote facilita eventuali spostamenti.
Per le sue funzioni, questa lavabiancheria sfrutta alcune tecnologie all’avanguardia, come il particolare cestello, brevettato dalla stessa Miele, che grazie alla sua superficie a nido d’ape risulta particolarmente delicato anche nei confronti dei tessuti più morbidi.
Brevettato è anche il sistema di apertura Comfort Lift, che permette di aprire il doppio sportello con una mano sola e in tutta sicurezza, premendo semplicemente un bottone. La funzione di posizionamento e blocco automatico, inoltre, posiziona il cestello con apertura verso l’alto alla fine di ogni lavaggio.
Quattro le opzioni previste per il lavaggio: Acqua+, Prelavaggio, Breve e Silence che riduce ulteriormente i già bassi livelli di rumore dell’elettrodomestico (massimo 47 dB e 71 dB per la centrifuga). La riduzione dei consumi è assicurata dalla classe energetica A+++, dalla funzione di posticipo avvio lavaggio e da quella che consente alla lavatrice di valutare l’entità del carico e adeguare automaticamente la quantità di acqua ed energia da impiegare.
Il risparmio è inoltre facilitato da programmi di lavaggio efficaci anche a soli 20°. Tante le modalità di lavaggio tra cui scegliere: dalle più tradizionali (cotone, sintetico, cotone Eco, lana e seta) a quelle più innovative, come quella per le camicie, l’automatic plus per combinare con successo capi di diverso tessuto, la breve express 20 minuti, e i programmi specifici per capi scuri, outdoor e jeans.
La centrifuga, che raggiunge i 1400 giri al minuto, si bilancia da sola, distribuendo in maniera ottimale i capi all’interno del cestello.