Come Risparmiare Tempo Quotidianamente

Hai la sensazione che le giornate siano troppo corte? Hai troppi impegni e pensi di cancellarne qualcuno per questioni di tempo? Ricordati che la celebre frase “La verità non è che non abbiamo tempo, ma che ne perdiamo molto” è verità assoluta, leggi su questa guida come non perdere tempo.

Organizza per tempo le tue giornate, evita di programmare tutto all’ultimo momento, fai uno schema(mentale o meno) di quello che devi fare appena ti alzi. Evita acconciature troppo laboriose soprattutto se devi andare al lavoro, la bellezza è semplicità. Alzati 10 minuti prima se proprio non ne puoi fare a meno.

Prendi la buona abitudine di segnare sull’agenda gli appuntamenti della giornata, ti aiuterà a ricordarti gli impegni. Non sprecare il tuo tempo per guardare la tua trasmissione preferita, per ascoltare una canzone alla radio, per finire di leggere un capitolo di un libro, se sai di avere impegni più imminenti.

Non avere fretta, se organizzerai per tempo la tua giornata, eviterai le corse folli dell’ultimo secondo, che ti fanno perdere più tempo di quanto si possa desiderare. Non guardare l’orologio ad ogni istante, perchè farlo è un modo sicuro per stressarsi, procurarsi un senso di ansia e mettersi fretta.

Come Scegliere Pesci per Acquario

Anche i pesci hanno necessità e dignità pari a quelle di tutti gli altri animali, qualsiasi animale, che sia un cane, un gatto, un pesce, va acquistato esclusivamente dopo essersi attentamente informati sulle sue caratteristiche, sulle sue esigenze e necessità, sulle dimensioni che raggiungerà da adulto, se deve vivere solitario o in compagnia di altri simili, sullo spazio di cui ha bisogno… Solo in questo modo lo si potrà allevare al meglio consentendogli un’esistenza dignitosa. Questa guida ti fornirà poche e semplici regole di cui tener conto se desideri acquistare un nuovo pesce.

Compatibilità
Chiedi informazioni circa le caratteristiche del biotopo da cui proviene il pesce e cerca di capire se hai una vasca con parametri di temperatura, di durezza e di ph adatti.
Informati sulla possibile convivenza pacifica con gli ospiti che già possiedi, tieni presente che alcuni pesci sono predatori. come il clarias batrachus, ed altri sono prede (pesci di dimensioni piccole potrebbero fare da pasto a pesci di dimensioni maggiori).

Informarti sul tipo di luce necessaria: sbagliate condizioni di luminosità provocano un eccessivo stress al pesce con conseguenti problemi di salute.
Inoltre un rapporto errato maschi-femmine può portare alla morte prematura di quest’ultime e
pesci di branco non vanno acquistati in pochi esemplari.
Non comprare pesci con modifiche genetiche o con colorazioni artificiali ed evita di acquistare pesci rari o di difficile adattamento se sei alle prime armi.

Dimensioni della vasca
Generalmente i negozi vendono pesci giovani, quindi informati sempre delle dimensioni che il pesce può raggiungere da adulto, se la tua vasca è troppo piccola il pesce soffrirà e inoltre
se crescerà in maniera spropositata creerà pericolo per gli altri abitanti. Per evitare di trovarti con un numero eccessivo di abitanti informati sulla facilità e sulla frequenza di riproduzione dei nuovi pesci e sul numero medio di piccoli che nascono da una riproduzione.

Vasche del negozio e salute del pesce
Guarda con attenzione le vasche del negozio, queste non devono essere sporche e\o sovraffollate e non vi devono essere troppi pesci morti.
Il pesce deve nuotare senza fatica (ad eccezione dei pesci con coda lobata) e non deve avere il respiro accelerato.
Le pinne devono essere ben erette, non devono essere strappate, accartocciate, sfilacciate.

Il pesce non deve mostrare gonfiori anomali, ulcerazioni o ferite.
Gli occhi devono essere limpidi e non devono sporgere troppo (a meno che non sia una caratteristica morfologica del pesce).
Le branchie non devono essere ne biancastre ne arrossate.
Se hai l’occasione di vedere i pesci duranti l’ora della pappa guarda bene se sono attivi e se mangiano.

Pericolosità, provenienza del pesce e scelta del negozio
Informarti sulla pericolosità del pesce nei confronti dell’uomo: certi pesci possono mordere durante la manutenzione della vasca e altri possono essere urticanti o velenosi.
Informati sulla provenienza del pesce: molti esemplari sono di cattura anziché d’allevamento. Se il carattere del pesce è aggressivo e dominante, inserirlo in una vasca già abitata da altri pesci può portare a grossi problemi di combattimenti e morti. E’ una buona norma informarsi sulle abitudini alimentari del pesce (se è erbivoro, onnivoro, o carnivoro).

Per quanto riguarda la scelta del negozio, non sceglierne uno generico ma uno specializzato in acquariofilia: i negozi delle grandi catene raramente dispongono di personale competente in materia.
Chiedi informazioni ad altre persone della stessa città sulla qualità del venditore, dialoga con lui per capire la sua competenza, chiedi se quarantena i nuovi arrivi e per quanto tempo. Un buon trucco può essere quello di fare qualche domanda-trabocchetto al negoziante fingendoci novizi di questo hobby per capirne il grado di preparazione.

Risulta essere preferibile ripassare più volte prima di acquistare il pesce in modo da vederlo nuovamente facendo caso alla vasca in cuiera e vedere se è stato spostato, e se è stato spostato domanda se èstato a contatto con nuovi arrivati.
Cerca di capire se i retini usati vengono messi in acqua disinfettata dopo l’uso.
Guarda se ci sono vasche di quarantena, un buon negozio sposta i pesci malati in vasche di cura.
Seti è possibile evita di acquistare i pesci nei giorni di maggiore afflusso al negozio e scegli un giorno infrasettimanale in modo da potere “chiacchierare” con il negoziante.

Come Allevare un Gerbillo

Il gerbillo appartiene alla sottofamiglia dei roditori muridi e vive principalmente nele zone desertiche o semi-desertiche dell’Asia e dell’Africa. Esistono molti tipi di gerbilli, tutti molto simili tra loro e tutti molto graziosi.

Negli ultimi anni il gerbillo proveniente dalla Mongolia è diventato un animale da compagnia per l’uomo molto diffuso, grazie alla sua docilità e alla forte resistenza alle malattie.
Il gerbillo è molto meno mordace di un criceto, per cui è adatto ai bambini e piacevole per tutti gli amanti di piccoli animali e roditori.

Ecco i vantaggi dell’adozione di un gerbillo: è molto sveglio, attivo durante il giorno, molto curioso, non emette cattivi odori ed il suo comportamento è intrigante da osservare. È un animale a cui piace vivere in gruppo.

Chi decide di convivere con un gerbillo deve seguire alcune semplici regole per riuscire a soddisfare le sue esigenze.
È necessario innanzitutto predisporre un ambiente adatto ai suoi bisogni da cui non possa fuggire e nel quale sia semplice rispettare le norme igieniche.

Non deve mai mancare fieno nella sua “casetta”, in quanto è fonte di nutrimento e allo stesso tempo rende morbida la base della teca o del nido. Se si decide di adottare un gerbillo, individuare preventivamente un veterinario che abbia conoscenze specifiche per la cura di questo animaletto.

Sarebbe meglio, se possibile, adottare più di un esemplare, sia per la sua salute fisica sia per il suo umore, poichè la solitudine si riflette in maniera negativa sul suo benessere.
Si consiglia di accogliere in casa una coppia di gerbilli: se gli esemplari sono di genere diverso e in età fertile bisognerà attrezzarsi, poiché mediamente nascono 5 piccoli ad ogni gravidanza. Inoltre, è bene evitare accoppiamenti tra animali consanguinei per non indebolirli e renderli più propensi a malattie o malformazioni.

Ricordarsi di rispettare sempre il comportamento del gerbillo: in natura è facile preda di altri animali, ed è quindi timoroso e restio ad essere toccato. Alcuni individui possono risultare aggressivi, ma non sono mai cattivi.

Come Utilizzare un Foglio Di Calcolo come Schema in Word

In questa guida si vedrà come salvare un foglio di calcolo, quali passi bisogna necessariamente fare e come usare questo foglio di calcolo come schema utilizzando un famosissimo programma, Windows Word. Bisogna preparare un foglio di calcolo da salvare come schema informatico da usare di tanto in tanto.

Creare un nuovo documento. In questo caso si tratta del rilevamento annuale delle vendite di CD suddivise secondo il genere musicale. Abbiamo quindi una colonna per ogni mese, una colonna per ogni trimestre, quattro colonne per le percentuali di vendita trimestrali rispetto a tutto l’anno, e un’ultima colonna per le vendite annuali. Ora prepariamo il documento per farne un modello. Prima di tutto eliminiamo i fogli di calcolo inutilizzati, ovvero i fogli 2 e 3. Cliccare sulla linguetta Foglio 2. Tenere premuto il tasto Maiuscolo e cliccare sulla linguetta Foglio 3. Fare un clic destro sulla linguetta e scegliere Elimina dal relativo menu.

Per facilitare la leggibilità del foglio di calcolo adottare una formattazione che metta in risalto le intestazioni delle righe e delle colonne, ad esempio utilizzando caratteri in grassetto o in corsivo. Inoltre evidenziare i dati importanti con colori diversi. Per semplificare il lavoro dell’utilizzatore del modello, inserire le formule di calcolo dei totali e delle percentuali. Nella prima cella della colonna Totale 1° trimestre digitare la formula Somma (B4:D4) che corrisponde alla somma dei dati dei tre mesi del primo trimestre. Premere il tasto Invio. Nella cella si visualizza 0.

Copiare questa formula nelle altre celle della colonna. Per farlo, selezionare la cella che ti interessa e premere Ctrl C per copiare la formula. La cella si visualizza con una cornice lampeggiante. Selezionare le celle sottostanti e premere Ctrl V per incollare la formula. Procedere allo stesso modo con tutte le colonne relative alle vendite trimestrali, così come con la colonna Totale annuo. Quindi inserire allo stesso modo le formule nella colonna % Anno, cioè a partire dalla prima cella E4/V4. Premere il tasto Invio. Vedrai apparire nella cella il messaggio #DIV/01: significa che chiedi a Word di fare una divisione per 0, cioè impossibile.

Quando però inserirai i veri valori, questo messaggio scomparirà. Una volta preparato il tuo foglio di calcolo, cliccare sul comando Salva con nome nel menu File. Scegliere, nella finestra di dialogo Salva con nome, modello dall’elenco Tipo file. Excel apre automaticamente la cartella Modelli. Cliccare su Salva e chiudere il foglio di calcolo. Il nuovo modello si trova nella cartella Modelli. Nel menu File cliccare su Nuovo. Appare il modello Vendita di dischi. Selezionarlo e cliccare su Ok. Ora puoi inserire i veri valori nel nuovo foglio. Word calcolerà automaticamente tutte le formule che hai definito.

Come Risparmiare sull’Energia Elettrica

Uno dei problemi di molte famiglie è quello di pagare periodicamente delle bollette altissime del consumo di energia elettrica. Consumi che molte volte vanno ad incidere significativamente sul bilancio economico familiare. Se vuoi risparmiare sulle bollette ascolta i miei consigli.

La maggioranza delle volte, l’eccessivo consumo di energia elettrica è dovuto anche al fatto che spesso non si conoscono delle regole importanti che fanno bene non solo alle tue “tasche” ma anche per il fatto che evitano degli sprechi e favoriscono l’ambiente evitando inquinamenti inutili. Basta soltanto qualche piccolo sacrificio.

Non tutti sanno che usare elettrodomestici come lavastoviglie, lavatrici, fornetti a resistenza o scaldini elettrici in orari di punta è molto più dispendioso che usarli dopo le ore 19:00. Infatti nelle ore serali i costi dei consumi di energia si abbattono di molto e quindi il consumo è minore. Quindi già se eviti di azionare la lavatrice in mattinata ma la fai durante le ore notturne, in un bimestre noterai la differenza sui consumi.

Altra cosa molto importante è quella dei led accesi perennemente. Quanti apparecchi hai in casa che emettono quella lucetta piccola piccola che all’apparenza sembra insignificante. Pensa se tutto il mondo spegnesse quella lucetta, quanta energia si ricaverebbe da quell’inutile spreco? Inoltre per risparmiare ti conviene non associare due elettrodomestici ad alto consumo, visto che insieme farebbero raddoppiare il loro consumo.