Come Disporre le Fondamenta di un Capanno

In genere, un capanno da giardino viene costruito sopra una gettata di calcestruzzo. Ma a volte è impossibile portare il calcestruzzo fino al punto desiderato. E prepararlo da soli con una impastatrice non è una cosa da poco. L’alternativa consiste nell’usare dei blocchi di calcestruzzo, che andranno distribuiti sul terreno.

Cominciate con l’individuare il punto più basso della base su cui poggerà il capanno da giardino. Allo scopo, servitevi di un lungo listello e di una livella a bolla. Con una corda, delimitate un rettangolo perfetto, all’interno del quale inserirete tutti i blocchi. Per controllare se i lati del rettangolo sono bene in squadra, misuratene le diagonali, che devono essere della stessa lunghezza.

In caso contrario, occorre modificare leggermente il rettangolo sino a ottenere diagonali della stessa lunghezza. Eliminate i dislivelli all’interno del rettangolo, servendovi di una zappetta e/o di una pala. Posate il primo blocco di calcestruzzo, bene a livello. Partendo dal primo, posate un certo numero di altri blocchi sulla stessa linea, a distanze regolari; per esempio, ogni 50 cm.

Ovviamente devono essere tutti allo stesso livello e in appiombo. Se necessario, posizionateli meglio, battendo sui vari blocchi con il manico di una mazzetta o un mazzuolo di gomma. Se non riuscite a farne affondare uno a sufficienza, potete togliere un po’ di terra sotto il blocco in questione, oppure martellarlo con maggiore energia.

Posate poi una nuova fila di blocchi, a circa 50 cm di distanza dalla prima. Con una livella a bolla, controllate in tutte le direzioni se i nuovi blocchi sono allineati sullo stesso piano e allo stesso livello con i blocchi precedenti. Continuate nello stesso modo a disporre le diverse file di blocchi, in base alle dimensioni del capanno da giardino. Potete posare il tavolato del capanno direttamente sui blocchi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *