Lasagne al Radicchio e Salsiccia

a temperatura di oggi è ai minimi storici e di mettere il naso fuori di casa si perde proprio la voglia. E cose c’è di meglio, allora, di preparare qualcosa di caldo come le lasagne al forno?

La proposta di oggi è rivisitata rispetto a quella tradizionale ma, a mio parere, ugualmente sfiziosa: lasagne al radicchio e salsiccia.

radicchio

Ingredienti
lasagne già pronte,
besciamella
parmigiano grattugiato
radicchio, 600gr
salsicce, 2
cipolla, 1
sale, pepe, olio

Tempo di preparazione 1 ora

Preparazione
Iniziamo la nostra ricetta partendo dal radicchio: lavatelo bene e mettetelo a cuocere nella piastra calda, finché non si sarà ben ammorbidito.

Nel frattempo, prendete una padella antiaderente e fatevi imbiondire la cipolla tritata finemente. Quando avrà preso un bel colore ambrato, aggiungetevi anche la salsiccia sbriciolata e attendete finché non avrà raggiunto la completa cottura.

Se non avete la besciamella pronta, procedete seguendo le indicazioni riportate qui. Procedete con il lessare le sfoglie in una pentola con abbondante acqua salata e, una volta pronte, fatele asciugare su un canovaccio asciutto.

Prendete infine la pirofila e ungetela con un filo di olio.; preparate un primo strato di pasta, ricoprite con la besciamella, il radicchio e la salsiccia e ricominciate dall’inizio seguendo le stesse indicazioni eseguite per il primo strato finché non avrete terminato gli ingredienti. Ricoprite infine con una bella spolverata di parmigiano grattugiato.

Riponete il tutto in forno a 200° e cuocete per 20 minuti circa. Servite subito caldissimo.

Insalata di Porri e Agrumi

Spesso mi piace fare delle insalate particolari, mescolando la frutta di stagione con la verdura e così, molto spesso, si vengono a creare degli abbinamenti davvero deliziosi, proprio come è successo oggi, quando ho deciso di utilizzare come contorno questa deliziosa insalata di porri e agrumi, perfetta anche come antipasto e secondo piatto.

Vediamo cosa bisogna fare.

agrumi

Ingredienti
mandarini, 2
arance, 3
pompelmo, 1
porro, mezzo
aceto balsamico
sale, pepe, olio

Tempo di preparazione 10 minuti

Preparazione
Iniziamo la nostra ricetta lavando bene il porro e affettandolo a dischetti molto sottili; riponeteli infine all’interno di una ciotola.

Prendete quindi gli agrumi e iniziate a sbucciarli e a togliere loro quanta più pellicina bianca potete. Tagliateli ora a fette spesse circa 1 cm nel senso orizzontale e distribuitle nel recipiente con il porro.

Condite infine il tutto con sale, pepe, un filo di olio e uno di aceto balsamico. Servite subito.

Come Funziona la Grattugia Elettrica

In cucina le novità non mancano mai e oggi parliamo della grattugia elettrica.
Si tratta di un dispositivo che si sta diffondendo nell’ultimo periodo e che rappresenta un’alternativa alla normale grattugia utilizzata solitamente.

Il funzionamento è piuttosto semplice.
Questi strumenti possono essere a batteria o richiedere il collegamento diretto alla corrente elettrica.
Una caratteristica importante, visto che da questa dipende la semplicità con cui possono essere spostati e utilizzati direttamente a tavola.
Per dettagli sui vari modelli è possibile fare riferimento al sito Grattugiaelettrica.com.

Per quanto riguarda l’utilizzo, la procedura è piuttosto semplice.
Bisogna infatti alzare la tramoggia di cui l’elettrodomestico è dotato, inserire il formaggio che si vuole grattugiare, abbassare la tramoggia e premere il pulsante di avvio.

Una volta fatto questo, il rullo che si trova nella struttura inizia a moversi.
La rotazione del rullo grattugia il formaggio, o qualsiasi altro tipo di cibo, con cui viene a contatto.

Il prodotto grattugiato esce dalla grattugia e può essere fatto cadere in un piatto o raccolto nel modo preferito.
A questo proposito è importante sapere che sul mercato sono disponibili modelli dotati di contenitori in cui viene raccolto il formaggio grattugiato.

Una volta capito il funzionamento, è necessario valutare l’effettiva utilità della grattugia elettrica.
Lo strumento è sicuramente interessante a livello professionale, chi ha necessità di grattugiare grandi quantità di formaggio può infatti risparmiare molto tempo in questo modo.

Per quanto riguarda l’utilizzo domestico, il risparmio del tempo è ovviamente minore, visto che il formaggio grattugiato non è mai troppo.
Il dispositivo può essere sicuramente utile per chi ha poca forza, visto che la grattugia manuale richiede un certo impegno.

In ogni caso, è importante sapere che si tratta di uno strumento dal prezzo basso e dai consumi elettrici piuttosto ridotti.

Come Preparare Minestra di Ceci

Rimaniamo in tema di primi piatti leggeri ma che non vogliono rinunciare al gusto e, dopo il minestrone con le verdure fresche che abbiamo visto ieri, ecco oggi un altra ricetta da leccarsi i baffi, la minestra di ceci alla toscana.

Ingredienti
ceci, 400gr
polpa di pomodoro, 150gr
sedano, 1 costa
carota, 1
porro, 1
aglio, 1 spicchio
rosmarino, due rametti
brodo vegetale, 500ml
sale, pepe, olio
Tempo di preparazione: 40 minuti

Preparazione
Iniziamo la nostra ricetta partendo dalla sera prima: mettete ad ammollare i ceci all’interno di una terrina con abbondante acqua tiepida.

Trascorso il tempo necessario, sgocciolate i vostri legumi, prendete una pentola e metteteli a lessare con abbondante acqua salata per un’ora circa.

Nel frattempo, prendete una casseruola e fatevi imbiondire all’interno il porro tritato finemente con l’aglio: quando avranno preso un bel colore ambrato, aggiungete i ceci e aggiustate di sale e pepe.

Versate infine la carota e il sedano tagliati a cubetti e il passato di pomodoro. Mescolate per qualche minuto, quindi aggiungete infine il brodo. Condite con il rosmarino e mescolate bene, attendendo la completa cottura degli ingredienti a fuoco basso e con il coperchio.

Se preferite, potete aggiungere anche della pasta da minestrone come i maltagliati o i ditaloni rigati.

Come Preparare Carote al Burro

Ho sempre creduto di avere qualcosa di diverso dagli altri. Anche a tavola. Molti bambini della mia età apprezzavano le caramelle, mentre io con una ero apposto per una settimana, tutti odiavano le verdure verdi e io invece le apprezzavo, e tutti impazzivano per le carote, ma io non le ho mai potute sopportare.

Ecco, la carota è uno di quegli ortaggi che faccio ancora fatica ad inserire nelle mie ricette, non perché mi stia antipatico, ma perché ha quel non so che, che non mi convince fino in fondo.

carota

Ma c’è una cosa di questa verdura, che fin da bambina ricordo: la mia meravigliosa nonna che, per farmene mangiare, mi preparava questa ricetta: carote al burro, forse l’unica ricetta con questo ingrediente che a tutt’oggi adoro.

Ingredienti
carote, 4
burro, una noce
salvia, 3 foglie
sale, pepe

Tempo di preparazione 15 minuti

Preparazione:
Iniziamo la nostra ricetta partendo dalle carote: sbucciatele e spuntatele, quindi mettetele a bollire in un pentolino con abbondante acqua salata.

Quando si saranno ben ammorbidite, toglietele dal fuoco e scolatele. Tagliatele quindi a dischetti e mettetele in un tegamino dove avrete fatto precedentemente sciogliere una noce di burro. Aggiustate di sale e pepe e aggiungete le foglie di salvia intere. Spadellate il tutto per qualche minuto, quindi servite ancora calde.