Come Confezionare uno Scaldacollo all’Uncinetto

Con i primissimi freddi il primo a risentirne è il nostro collo che appena osiamo mettere una maglia più scollata, fa i capricci regalandoci fastidiosi torcicolli e dolori alla cervicale che non ci rendono di certo felici. L’unico modo per ovviare a questo inconveniente, è prepararci uno scalda collo che con un po’ di pazienza e poca spesa, diventerà sicuramente il nostro amico migliore per l’intera stagione invernale.

Per iniziare occorre comperare due gomitoli di lana o acrilico a nostra scelta e lavorarla a punto catenella che è il punto più facile con un uncinetto per lana adatto allo spessore dei gomitoli. Cominciamo così il nostro lavoro iniziando una catenella lunga fino a quando la lana dei due gomitoli lavorati insieme, non terminerà.

Conviene cercare di fare i punti senza differenza di larghezza ma tutti uguali e precisi e non è assolutamente difficoltoso! La catenella avrà fine quando terminerà la lana. Di solito si usa un colore che vada bene con un altro, tipo il viola con il nero o il marrone con il bianco ma si possono usare colori a secondo del vostro gusto.

Per non rischiare di ingarbugliare il lungo lavoro da noi fatto, è necessario preparare la catenella a mo’ di palla formando così un altro gomitolo. Ovviamente si può acquistare anche della lana lavorata tipo quella che ha delle perline inserite o la lana riccia che oggi va molto di moda ma bisogna sempre ricordarsi di usare un solo filo per la lavorazione se lo spessore del filato dovesse risultare troppo doppio.

Si può inoltre aggiungere alla nostra catenella quando sarà terminata e quando si è in fase di preparazione per la collana di lana, una collana di perline di plastica che aggiungerà valore a questo capo. Chiaramente le soluzioni sono tantissime, basta un poco di fantasia per personalizzare le collane a modo nostro.

Dopo aver preparata questa lunga catenella, sarà necessario formare una collana usando il gomito e l’incavo tra l’indice ed il pollice della mano sinistra mentre con la destra si arrotola la catena facendo un giro attorno ad essi fino a che la lunga catena non sarà terminata. Per chiuderla basterà arrotolare con un poco di lana che si sarà tenuta da parte.

Alla fine del lavoro e anche se il nodo risulterà doppio, non fa nulla perchè andrà a finire dietro la nuca e verrà quindi coperto e oltretutto se fatto con dovizia, è anche ornamentale. Oltre ad essere un bellissimo oggetto da portare come ornamento, la collana di lana è un utile scalda collo che ci accompagnerà per tutta la stagione fredda.

Come Preparare Rotolini di Zucchine al Formaggio

Vi volevo proporre dei gustosi manicaretti da proporre come antipasti e contorni che piaceranno sicuramente a tutti.

La proposta di oggi, infatti, ricade su dei deliziosi involtini a base di zucchine e formaggio fresco. Le zucchine sono molto importanti da inserire all’interno della propria dieta, un po’ come tutta la verdura. Le zucchine, infatti, hanno un valore calorico molto basso e sono composte per il 95% di acqua. Contengono inoltre vitamina A e C e carotenoidi, che apportano una consistente azione antitumorale.

Ingredienti
zucchine, 400gr
formaggio fresco cremoso, 200gr
erba cipollina
sale, pepe
crostini di pane

Preparazione
Iniziamo la preparazione dei nostri rotolini vegetariani lavando le zucchine e privandole delle estremità. Tagliatele a fettine per il senso della lunghezza a grigliatele.

Disponete le fette della zucchina sul piano di lavoro e procedete con il salarle leggermente. Prendete una ciotolina e inserite all’interno il formaggio, l’erba cipollina precedentemente tagliata finemente e aggiungete un po di pepe bianco. Amalgamate il tutto e distribuite la crema sopra la fetta di zucchina. Avvolgete formando tanti rotolini che fermerete con degli stuzzicadenti di legno.
Servite il tutto accompagnato da crostini di pane.

Come Preparare Scaloppine al Limone

Non sapete cosa preparare in estate? State pensando a qualcosa di semplice e gustoso? Siete a dieta ma non volete rinunciare alla buona tavola? Siete dei sostenitori della dieta mediterranea?

Ecco quindi che la proposta di oggi vi sorprenderà piacevolmente aiutandovi a creare un piatto davvero veloce da preparare ma dal sapore unico. L’ideale per le cene in famiglia o con amici: le scaloppine al limone.

Ingredienti
fettine di fesa, 6 da circa 40 gr l’una
farina
burro, una noce
limoni, 1
vino bianco
prezzemolo
sale, pepe, olio

Preparazione
Iniziamo la nostra ricetta passando le fettine di carne in un velo di farina. Prendete ora una padella e fateci scaldare all’interno olio e burro insieme, dopodiché adagiatevi le scaloppine, facendole indorare da entrambi i lati. Ricordatevi inoltre di spruzzare un po’ di vino bianco e di aggiungere il sale e il pepe affinché renda gusto.

Fate molta attenzione, perché il tempo di cottura delle scaloppine è di una manciata di minuti.

Mentre attendete la cottura della carne, tritate il prezzemolo e mescolatelo con la scorza del limone grattuggiato. Spremete poi il limone.

Togliete la carne dalla padella e filtrate il fondo di cottura che rimetterete nella padella con l’aggiunta del prezzemolo e del succo di limone.

Rimettete infine le scaloppine nella padella e ultimate i rimanenti 2 minuti di cottura rigirandole per ben benino nel sughetto appena creato.

Come Preparare il Petto di Pollo allo Yogurt

Cosa c’è di meglio di qualcosa di veloce e sfizioso da preparare durante queste giornate d’estate? Ecco quindi che oggi vi voglio suggerire una ricetta davvero facile da preparare, l’ideale da preparare per un pic nic e, perché no, anche da proporre durante una cena tra amici.

Sto parlando di un abbinamento molto insolito, quanto saporito: i petti di pollo allo yogurt.

Ingredienti
petto di pollo, 500gr
yogurt bianco, 125gr
zenzero, 1 cucchiaino
pangrattato
sale, pepe

Preparazione
Iniziamo la nostra ricetta estiva mettendo lo yogurt, lo zenzero e il sale all’interno di una terrina, dove gli ingredienti verranno mescolati finché non si raggiunge una crema omogenea.

Aggiungete poi le fettine di pollo e lasciatele marinare per circa un’ora da entrambi i lati, affinché riescano ad assorbire per ben benino il sapore della salsina appena creata. Prendete quindi la carne, passatele nel pangrattato e friggetele in una padella con un filo di olio. Quando vedete che inizia ad indorarsi la panatura, giratele e fate lo stesso anche nell’altro lato.

Come Stendere i Panni

Un lavaggio corretto e un’asciugatura dei capi effettuata con semplici precauzioni rendono più snella, veloce e meno impegnativa anche la stiratura.

Stendere i capi con poche pieghe ed evitare i segni dello stendino o delle mollette: in questo modo i capi non si rovinano e si stirano più facilmente.

Non lasciare il bucato troppo ad asciugare, ma piegarlo appena asciutto. Questo è particolarmente importante se si utilizza uno strumento come lo stendino elettrico che velocizza l’asciugatura.

Stendere i capi senza sovrapporli.

Evitare di stendere capi colorati al sole; preferire l’ombra e appenderli al rovescio.

Sistemate al rovescio anche felpe e golfini.

La lana va asciugata distesa, dopo averla arrotolata in un asciugamano asciutto, senza torcerla.

Appendere gonne e pantaloni dalla vita. Anche le maglie si appendono dalla parte bassa, quella cioé che poggia sui fianchi.