Siti per Fare Fotomontaggi

Oramai esistono una miriade di applicazioni mediante le quali è possibile modificare foto o personalizzare delle immagini, magari mediante inserimento di particolari effetti speciali, gadget e altro, il tutto con lo scopo di dare origine a un qualcosa di divertente ed al contempo innovativo.

Proprio a questo proposito voglio dunque illustrarvi un nuovo servizio in lingua italiana disponibile in rete.

Si tratta di Faceinhole, ossia un applicazione che permette di creare divertenti fotomontaggi di vario genere, suddivisi per categoria, il tutto previo inserimento di un volto.

Il funzionamento di Faceinhole risulta estremamente semplice. Infatti, effettuato l’accesso alla pagina web, non dovremo far altro che scegliere lo scenario che più ci attira, caricare la foto (meglio se focalizzata sul viso della persona oggetto dello scherzo) ed attendere che il volto venga caricato in maniera corretta.

Qualora il sito non riuscisse ad individuare in maniera precisa i contorni del visto, ci verrà chiesto di indicare manualmente la posizione degli occhi e l’immagine verrà dunque ridimensionata così da essere utilizzata per il nostro fotomontaggio.

Inoltre, per non farci proprio mancare nulla, una volta terminata la nostra buffa creazione sarà possibile anche scegliere di condividere il tutto direttamente sui vari social network o, in alternativa, prelevare il codice html generato dal sito web, così da inserire il tutto direttamente nel nostro blog.

Siti per Imparare l’Italiano

I siti che permettono di imparare l’italiano online sono piuttosto numerosi e si differenziano per il livello di difficoltà degli argomenti che vengono trattati.

In questa guida cerchiamo di segnalare alcuni dei migliori siti di questo tipo tra quelli disponibili in rete.

Iniziamo con il sito Treccani, uno dei più completi.
Il sito mette infatti a disposizione un vocabolario online, su cui cercare le definizioni delle parole, e un dizionario di sinonimi e contrari.
L’interfaccia è molto semplice da utilizzare.

Un’altra risorsa fondamentale è rappresentata da Accademiadellacrusca.it.
Sul sito è possibile trovare guide molto interessanti sulle origine delle parole e su come scrivere in modo corretto.

Meno approfondito, ma comunque interessante, è Linguaegramatica.com.
Il sito mette a disposizione diverse guide sulla grammatica e su come scrivere nel modo giusto le parole.
Anche il questo caso non è necessaria la registrazione per l’utilizzo.

Molto interessante è il sito Rai.it, su cui è presente una sezione dedicato alla lingua italiana.
Le risorse disponibili sono di vario tipo e includono anche diversi video.

Per concludere, segnaliamo un altro vocabolario online, quello proposto da Garzanti.
Si tratta di un altro strumento semplice da utilizzare, con il quale è possibile trovare la definizione delle parole in modo semplice e veloce.

Per chi vuole imparare l’italiano online, le risorse disponibili sono quindi molte.

Come Preparare Bistecca con i Semi di Finocchio

Oggi, invece, vi voglio proporre una ricetta a base di carne e semi di finocchio molto saporita, quanto particolare.

Vediamo cosa bisogna fare.

semi

Ingredienti

bistecca di manzo, 2

semi di finocchio

vino bianco, 1 bicchiere

aglio, 1 spicchio

sale, pepe, olio

Preparazione:

Iniziamo la nostra ricetta veloce e salutista prendendo una padella, tagliando a dischetti lo spicchio di aglio e facendolo soffriggere in un filo di olio.

Quando vedete che l’aglio inizia ad indorarsi, aggiungete le due bistecche di manzo che avrete precedentemente scongelato. Dopo un paio di minuti aggiungete quindi i semi di finocchio, cospargendoli sopra la carne.

Quando la carne inizia ad essere quasi cotta, aggiungete il bicchiere di vino e fatelo evaporare del tutto.

Condite quindi con sale e pepe.

Come Preparare Focaccia con le Olive Nere

Oggi il mio pensiero è andato verso tutti coloro che non hanno mai la più pallida idea di cosa utilizzare come accompagnamento agli aperitivi che si propongono ai propri ospiti. Ma anche per tutti coloro che hanno voglia di uno spuntino di metà giornata e l’idea di non poter mangiare qualcosa di sano e salutare li manda nel panico.

Ecco quindi che la proposta di oggi ricade in una deliziosa focaccia alle olive nere e rosmarino. Ottima anche come panino per tutti coloro che pranzano fuori casa durante la giornata.

Ingredienti

farina bianca, 500gr

burro, 100gr

lievito di birra, 25gr

olive nere denocciolate, una manciata

rosmarino, 2 rametti

olio, 6 cucchiai

latte

sale

Preparazione

La focaccia può essere preparata anche con una macchina per il pane, in questo caso utilizzeremo però il normale forno. Per sapere invece come funzionano questi strumenti è possibile vedere questo sito sulla macchina per il pane in cui sono presenti maggiori informazioni.

Iniziamo a preparare la nostra deliziosa focaccia versando sopra una spianatoia (o il tavolo, in mancanza di altro) una manciata di farina e impastatela con il lievito di birra che avrete precedentemente sciolto in un pentolino con un po’ di latte. Aggiungete il rosmarino tritato e amalgamate il tutto finché non avrete raggiunto un composto omogeneo. Lasciate quindi lievitare il panetto per una mezz’ora coprendolo con un telo di cotone.

Versate poi la farina che avete avanzato sopra il tavolo da lavoro, unitevi il burro tagliato a cubetti, l’olio, il sale, il panetto che nel frattempo sarà lievitato e del latte tiepido sufficiente a farvi ottenere una pasta morbida. Morbida, non molle.

Prendete quindi la teglia del forno, imburratela e stendeteci sopra l’impasto appena preparato. Inserite nell’impasto le olive nere e mettete nel forno che avrete precedentemente riscaldato a 200 gradi. Tenete la focaccia in cottura per circa un’ora.

Togliete infine dal forno e lasciate intiepidire prima di gustare la focaccia.

Come Velocizzare Avvio di Windows

Tutti coloro che si ritrovano a utilizzare Windows sono perfettamente consapevoli di quanto possano essere lenti e, di conseguenza, fastidiosi, i tempi d’attesa relativi all’avvio del sistema.

Infatti, Windows, una volta in esecuzione, lancia tutti i programmi, la cui inizializzazione è prevista all’avvio del sistema operativo, più o meno allo stesso tempo, causando dunque un rallentamento piuttosto significativo fin quando tutte le varie applicazioni non siano state completamente caricate ed in esecuzione.

velocizzare

Di consueto, onde evitare di incorrere nella suddetta problematica, è possibile porre rimedio alla cosa andando ad eliminare alcuni, se non addirittura tutti, dei programmi inclusi nella lista d’avvio automatico, in mondo che non vengano eseguiti se non sotto esplicita richiesta da parte dell’utente.

Purtroppo, però, si tratta di un operazione non sempre possibile, in particolare se i programmi in questione risultano di importanza fondamentale (come ad esempio nel caso di un antivirus) venendo utilizzati in maniera piuttosto regolare da parte dell’utente.

Tenendo dunque in considerazione tutto quanto appena descritto, a tal proposito potrebbe andare a risultare particolarmente utile l’utilizzo di una fantastica applicazione quale Start-Q.

Si tratta di un ottimo programmino gratuito,specifico Windows, mediante cui sarà possibile gestire in maniera piuttosto pratica e semplificata i processi che vengono avviati all’avvio di Windows, permettendo di decidere quando e come verranno lanciati quest’ultimi.

Una volta avviato il software, andrà ad aprirsi un apposita finestra contenente un elenco relativo a tutti i programmi eseguiti all’avvio dell’OS, per cui, compito dell’utente, sarà dunque quello di organizzare una coda d’avvio trascinando, verso l’alto o verso il basso, i programmi mostrati in lista, andando dunque a modificare l’ordine di caricamento degli stessi ed avendo quindi la possibilità di dare maggiore priorità a quelli che sono i processi ritenuti di maggiore importanza.

Andando nel dettaglio, utilizzando Start-Q e relative funzionalità, sarà possibile ritardare l’avvio di un qualsivoglia processo di un determinato tot di ore, minuti e ovviamente anche secondi, modificare lo stato iniziale del processo (ad esempio da normale a nascosto e da minimizzato o massimizzato), cambiare la priorità del processo (ad esempio da normale ad alta) e, infine, consentire il caricamento uno ad uno dei vari processi, per cui il sistema attenderà il completamento dell’attuale processo in esecuzione prima di avviare il successivo.

In sintesi, Start-Q costituisce dunque un ottimo tool che, impiegando un consumo di risorse piuttosto ridotto e richiedendo, per ovvie ragioni, l’esecuzione all’avvio dell’OS, consente di ottenere una gestione ottimale del proprio Windows e dei relativi software in esso integrati.