Come Preparare i Cantucci con le Mandorle

I Cantucci con le mandorle sono un biscotto tipico della zona della Toscana che viene spesso degustato durante il periodo delle feste.

Ingredienti
farina 00, 300gr
zucchero, 160gr
burro, una noce
uova, 2
mandorle, 130gr
lievito, mezzo cucchiaino
sale, un pizzico
tuolo, 1

Tempo di preparazione 45 minuti

Preparazione
Iniziamo la nostra ricetta partendo dalle mandorle: mettetele sopra una placca ricoperta con un foglio della carta apposita e fatele tostare per qualche minuto nel forno preriscaldato a 200° per qualche minuto. Una volta pronte, mettetele da parte a raffreddare.

Nel frattempo, procedete con la preparazione dell’impasto: prendete una ciotola e lavorateci all’interno le uova, lo zucchero e una presa di sale. Quando avrete ottenuto un composto abbastanza spumoso, aggiungete il burro e, successivamente farina e il lievito. Mescolate bene finché non avrete un impasto morbido. Aggiungete quindi le mandorle.

Dividete l’impasto a metà e, per ogni parte, formate dei filoncini spessi 3/4 centimetri di diametro che andrete a cuocere nel forno a 200°per 20 minuti. Prima di infornare, ricordatevi di spennellarli con il tuorlo.

Trascorso il tempo indicato, togliete l’impasto dal forno e attendete un paio di minuti, in modo che si freddi. Tagliate infine i filoncini in fettine spesse circa 1 centimetro e metteteli nel forno a tostare per altri 15 minuti a 200°.

Come Scegliere una Vaporiera

La cottura a vapore delle verdure, carne e pesce è un ottimo modo per mantenere le sostanze nutritive nei cibi, ecco perché sempre più spesso si acquista una vaporiera. Alcune ottime vaporiere, costano anche meno di trenta euro. Si può decidere di pagare di più e si possono ottenere alcune funzioni aggiuntivi utili, come un timer digitale, compartimenti separati e le opzioni di inizio ritardato.

La cottura migliore è il motivo principale per cui la gente decide di comprare una vaporiera per il cibo, ma ci sono diversi vantaggi per scegliere questo tipo di dispositivo, il vapore mantiene i valori nutritivi garantendo più sostanze nutritive nei prodotti alimentari rispetto ad altri metodi di cottura, come la bollitura, dove i nutrienti vanno via nell’acqua. La vaporiera è anche un modo semplice per cucinare il riso perfetto.

vaporiere

Una delle caratteristiche principali di una vaporiera, è la sua versatilità. Le vaporiere possono cucinare diversi tipi di cibi. Altri alimenti che si possono cucinare in una vaporiera includono pollo, salmone, riso, pasta, cuscus, crostacei, uova sode e persino frutta. Insomma, una miriade di prodotti. Un altro importante elemento è la convenienza. La maggioranza delle vaporiere sono in grado di ospitare fino a nove litri di cibo, che dovrebbe essere abbastanza per un pasto per una famiglia di quattro persone.

Le vaporiere generano meno vapore di una normale pentola ad acqua, e ciò fa pensare che questo elettrodomestico sia piuttosto lento. La cottura di carote tagliate a fette sottili, per esempio, può richiedere fino a 15 minuti in una vaporiera elettrica, a fronte di circa sette minuti in una vaporiera in padella con il coperchio. Risulta essere inoltre necessario stare attenti a calcolare il tempo di cottura a vapore per il peso del cibo da cuocere, o può essere facilmente cotto. I tempi di cottura indicativi per i pesi tipici delle porzioni sono spesso inclusi nei manuali di istruzioni. Le velocità di cottura dipendono comunque alla potenza. Una potenza maggiore  consente di accelerare la velocità di cottura. Le vaporiere moderne hanno una potenza compresa tra  600 e 1800 Watt e arrivano addirittura a 2000 Watt. Una vaporiera con vapore di potenza compresa tra 850 e 1000 Watt può essere raccomandata per una famiglia media.

Le vaporiere variano notevolmente in termini di dimensioni, in modo da aiutare a perfezionare quale sarà la soluzione migliore per la vostra cucina, è necessario considerare quanto cibo si ha voglia di cucinare. In genere, le vaporiere sono misurate in base alla loro capienza in litri ed esistono vaporiere da 3 a 5 litri, ideale per la preparazione di piatti da 1 a 3 persone, vaporiere da 6 a 9 litri, ideale per la preparazione di piatti da 3 a massimo 6 persone, e quelle da 9 a 11 litri, ideali per la preparazione di piatti da 6 a 8 persone.

Il cestello a vapore o la ciotola per la cottura a vapore è un contenitore speciale in cui sono posti i prodotti per la cottura. Risulta essere necessario menzionare la ciotola per il riso. La ciotola per il riso è una ciotola a parte, che viene usata per cuocere vari cereali (non solo riso). Bisogna prestare l’attenzione alla presenza di una ciotola per il riso quando si decide di acquistare una vaporiera, perché in alcuni modelli, questa ciotola può mancare.

La quantità di cibo che si può cucinare in una sola volta dipende dal volume dei cesti a vapore. Il cestello a vapore può avere un volume da 1,5 a 3,5 litri. Si può facilmente determinare dal volume di cestelli quanto vapore sia vapore necessario, per cuocere quel determinato tipo di cibo.

Esistono due tipi di controllo per la fuoriuscita del vapore. Il controllo meccanico viene effettuato con una semplice rotazione della leva di comando nella posizione desiderata. Il controllo elettronico invece fornisce la selezione della modalità desiderata su una tavola speciale con i tasti. Il tipo di controllo meccanico è facile e può essere scelto in molti casi. Se si desidera utilizzare funzionalità aggiuntive, come il supporto di cibo in una condizione di caldo o accendere il vapore nei tempi previsti, dovete invece rivolgere la vostra scelta su di una vaporiera elettronica.

Accessori

Esistono alcuni dispositivi che rendono l’uso di vaporiere più confortevole. Tali accessori comprendono

L’indicatore livello acqua. Esso consente di assicurarsi che ci sia abbastanza acqua nel vapore

Il foro per l’aggiunta di acqua. Attraverso di esso è possibile aggiungere acqua se il suo livello è insufficiente

Prima di procedere all’acquisto di un apparecchiatura come la vaporiera elettrica, bisogna considerare quanto sia importante la sua pulizia e la sua manutenzione. Per iniziare, ogni vaporiera ha bisogno di un intervento di manutenzione continua per il serbatoio dove viene riempita l’acqua in quanto comunque, se non c’è sufficiente acqua il macchinario potrebbe rompersi facilmente. Per quanto invece concerne la pulizia sarebbe l’ideale trovare una vaporiera i cui componenti siano lavabili in lavastoviglie e, soprattutto i vari cestelli, oltre che lo stesso serbatoio.

Tra i marchi più conosciuti segnaliamo Philips e Kenwood, per recensioni dei vari modelli è possibile fare riferimento al sito Vaporiere.com, su cui sono presenti informazioni maggiormente dettagliate.

Come Risolvere i Problemi di Matematica Online

I problemi di matematica sono tra i più comuni compiti lasciati per casa dagli insegnanti ai vari studenti, questo perchè per la loro risoluzione è necessario molto ragionamento, quindi può volerci diverso tempo che in classe spesso non si ha. Se ti trovi nelle condizioni di non sapere risolvere un particolare problema allora puoi farti aiutare da Mathway.

Mathway è un servizio gratuito online che ti permette di risolvere poblemi di matematica in maniera semplice e veloce, fornendoti le istruzioni visuali per poter risolvere problemi matematici di molte tipologie in brevissimo tempo, ma non solo potrai risolverli direttamente online, ma potrai anche visualizzare la procedura per la risoluzione, così da capire come arrivare alla soluzione, e quindi arrivare preparato a scuola.

Per prima cosa, quindi, collegati subito a Mathway cliccando su questo collegamento. Visualizzerai la pagina principale dalla quale dovrai selezionare una delle sei tipologie di poblemi matematici da risolvere, ad esempio puoi risolvere problemi di matematica di base, algebra, trigonometria, calcoli, statistiche, e tanti altri. Una votla scelto il tipo di calcolo che ti interessa risolvere visualizzerai l’editor principale.

A questo punto devi solo comporre il tuo problema, per farlo basta esporlo nell’apposito campo Enter Problem, i pulsanti in alto ti consentono di aggiungere elementi al problema quali parentesi, radici quadrate, frazioni, e figure geometriche, questi pulsanti, ovviamente, cambiano in base al tipo di problema selezionato. Una volta composto il problema puoi cliccare sul pulsante Show per visualizzare le operazioni in formato matematica, e quindi procedere cliccando su Answer per ottenere la risposta.

Come Risolvere le Equazioni di Primo Grado

La matematica è stata sempre la mia materia preferita a scuola, sin dalle elementari, poi alle medie ed alle superiori ero bravissima! Capire la matematica è anche più facile di quello che potrebbe sembrare a prima vista. Basta capire i concetti di base, studiare bene le formula e stare attenti a scuola agli esercizi alla lavagna.

Supponete di dover risolvere un problema di aritmetica, ad esempio, sapendo che la somma di due numeri è uguale a 120 e la loro differenza è uguale a 60.
Si vuole sapere quali sono i due numeri cercati.
Per risolvere questo problema è utilissimo impostare un’equazione di 1. grado, usando le incognite x ed y (o se preferite anche a e b).

Procedete scrivendo l’equazione che rappresenta la somma dei due numeri, espressa con le incognite. Chiamato x il primo numero ed y il secondo, l’equazione relativa alla somma dei due numeri è rappresentata da:
x più y = 120
Scrivete ora l’equazione che rappresenta la differenza degli stessi numeri e con le stesse incognite x ed y, ovvero:
x – y = 60

Ricavate il valore di una delle due incognite, per esempio x dalla prima equazione, che sarà dato dal valore:
x =120 – y
Sostituite ora il valore trovato della x alla seconda equazione ed avrete:
(120 -y) – y = 60
ovvero:
120 -y -y = 60
da cui sommando le due y ed i numeri, l’espressione diventa:
120 – 2y – 60 = 0

Ancora
60 – 2y = 0
Ricavate ora il valore della y ed avrete:
-2y = – 60
(ricordate che un’incognita o un numero quando passano dall’altra parte dell’ = diventano negativi).
da cui
y = -60: -2
il meno diviso meno dà un numero positivo e dunque:
y = 30
Sostituite ora il valore 30 della y nella prima equazione ovvero nell’equazione:
x più y=120

L’espressione diventa
x più 30=120
Ricavate ora il valore della x che sarà:
x = 120 – 30
ossia
x = 90
Per cui i due numeri cercati nel problema sono 30 e 90
Fatte ora la prova per vedere se realmente i numeri cercati sono quelli dati.
Partite da una delle due equazioni che avete impostato all’inizio, ovvero:
x più y=120
Sostituite i valori trovati ad x e y, e l’equazione diventa:
90 più 30 = 120, ossia 120 =120!
I valori dei numeri sono realmente quelli cercati perchè soddisfano i dati del problema.
Con questo metoto delle equazioni potete risolvere tanti problemi di aritmetica, semplici ed anche più difficili.

Come Fare un’Insalata di Papaya

Ecco una ricetta semplice e velocissima da preparare: l’insalata con papaya, crescione e feta.

Fresca e dal sapore esotico, sono sicura che riuscirà a sorprendervi.

papaya

Ingredienti
papaya, 1
crescione lavato, 150gr
cipollotti verdi, 2
succo di lime, 4 cucchiai
olio di sesamo, 2 cucchiai
sale, pepe

Preparazione
Iniziamo la nostra ricetta partendo dalla papaya: dividetela in quattro parti ed eliminate buccia e semini interni. Tagliatela a cubetti e mettetela in una ciotola abbastanza capiente insieme al crescione, al feta a pezzettini e ai cipollotti verdi tritati finemente.

In un piccolo contenitore a parte emulsionate l’olio di sesamo e il succo di lime. Aggiustate di sale e pepe e versate il condimento nell’insalata. Mescolare bene e servire.