Come Preparare Scatole Profumate

Nella guida di oggi ti propongo un modo facile e carino di realizzare delle scatoline odorose piene di pasta aromatica che potrai utilizzare per deodorare qualsiasi ambiente. Cosa aspetti? Procurati il necessario, fai una carica di fantasia e divertiti in questa realizzazione.

Occorrente
10 gr di polvere di astragalo
1 cucchiaio di glicerina
100 gr di acqua calda
30 gr di polvere di radici di giaggiolo
10 gr di cannella macinata
20 gr di chiodi di garofano
10 gr di tintura di benzoino
4 cucchiai di olio di muschio sintetico
2 cucchiai di olio di bergamotto sintetico
2 cucchiai di olio di rose sintetico
1 scatoletta di latta

L’impasto aromatico per queste scatoline viene arricchito con miscele di profumi orientali. Ma invece di questi ultimi puoi usare gli olii odorosi di tono più fresco, come olio di menta o olio di limone. Tutto dipende dallo scopo a cui destinerai la scatolina.

Amalgama in una ciotola di porcellana la polvere di astragalo con la glicerina e aggiungi lentamente l’acqua calda. Mescola fino a ottenere una miscela liscia e omogenea, ma non preoccuparti se si formano piccoli grumi: non nuocerà all’ulteriore lavorazione. Copri ora la tua ciotola: durante la notte o, al più tardi, entro le 24 ore la miscela si trasformerà in una pappa vischiosa.

Quando la vedrai abbastanza rappresa, senza più tracce di acqua sulla superficie, aggiungi, rimestando, la polvere di radici di giaggiolo. Unisci le altre spezie (nell’ordine in cui sono indicate nell’elenco degli ingredienti) sempre continuando a rimestare. La soluzione è pronta per essere messa nella scatoletta da cui esalerà dolcemente il suo profumo. Collocala ovunque desideri migliorare l’aria dell’ambiente: per esempio in una scarpiera male aerata, nel bagno o nell’armadio dei vestiti. Affinchè la scatola abbia un aspetto più grazioso, potrai foderarla in stoffa o carta colorata dando libero spazio alla tua fantasia.

Come Preparare Sculture in Gesso

Se vuoi provare il piacere di scolpire puoi farlo col semplice ed umile gesso. Si sa che esso inizialmente, non avendo un elevato grado di durezza, potrà creare problemi di friabilità, ma questo non toglierà nulla in bellezza al prodotto finale. Anche la pietra gallina per esempio, il materiale che viene usato per fare le statue da giardino, presenta lo stesso grado di durezza all’atto della lavorazione eppure alla fine fuoriescono bellissime sculture.

Prepara una ciotola d’acqua. Versaci dentro lentamente con le mani una quantità di gesso, tale da far assorbire quasi tutta l’acqua. Appena vedi che in superficie è rimasto libero solo un velo di acqua, fermati col versamento della polvere di gesso e attendi un po,’ all’incirca sui 3-4 minuti. Passato questo tempo di attesa, prendi la scatola di cartone, che avrai senza dubbio scelto, a ragione e a misura del lavoro che intendi realizzare. Assicurati che il fondo della scatola sia ben chiuso, in caso contrario “sigillalo” con lo scotch per imballaggio.

Versa nella scatola tutto il gesso che c’è nella ciotola. La scatola di cartone, in verità, dovrà fungere da stampo. E’ necessario quindi che tu, nella fase iniziale, quando cioè ti accingi a far scendere la polvere di gesso nella ciotola piena di acqua, calcoli già ad occhio quanto gesso sarà necessario per riempire la scatola. Dopo aver riempito la scatola di gesso, a distanza di qualche minuto lo vedrai scaldarsi e “fumare” per evaporazione dell’acqua.

Subito dopo ritornerà freddo. Da questo momento il gesso può essere tolto dalla scatola. Ti conviene metterti subito all’opera perchè il gesso, perdendo via via sempre più acqua, tenderà inesorabilmente ad indurirsi. Disegna grosso modo sul pezzo di gesso, fuoriuscito dalla scatola, scalfendo leggermente con un punteruolo o con la punta della spatola, la forma di ciò che vuoi realizzare e cominci a “togliere” con un coltellino tutta la parte di gesso eccedente. Continuerai a lavorare sempre di coltellino e spatola per la realizzazione della tua creazione.

Come Preparare una Sfogliata di Verdure Miste

In questa guida ti spiegherò come preparare sfogliata di verdure miste. Risulta essere una torta salata completa ed equilibrata, decisamente invitante per la sua fragranza. Come conclusione servite frutta fresca di stagione. Segui la guida per realizzare questa ricetta.

Occorrente
Ingredienti per 4 porzioni:
1 rotolo di pasta sfoglia
100 g di patate
200 g di peperoni gialli e rossi
200 g di zucchine
200 g di melanzane
1 spicchio d’aglio
3 uova
50 g di formaggio grana grattugiato
1,5 dl di panna fresca
4 cucchiai di olio extravergine d’oliva
200 g di petto di pollo
50 g di farina
Noce moscata
1 dl di vino bianco secco
Sale
Strumenti utili:
Teglia da forno
Carta da forno
Modalità di cottura:
In tagame, in casseruola e forno tradizionale

Lavate le patate e cuocetele al dente; scolatele, privatele della buccia, tagliatele a fette, salatele e lasciatele raffreddare. Pulite e lavate tutte le verdure; pelate l’aglio. Preparate un composto sbattendo energicamente le uova, il formaggio, la panna e un pizzico di sale.
Tagliate nel frattempo metà delle zucchine e delle melanzane a fette orizzontali; riducete in falde la metà dei peperoni, quindi grigliate il tutto.

Tagliate le verdure rimanenti a dadini e saltateli in padella con metà olio, l’aglio e il sale.
Battete il petto di pollo allo spessore di circa 1 cm, tagliatelo a dadini, infarinatelo leggermente e saltatelo in padella con il rimandente olio, sale e una grattata di noce moscata. Bagnatelo con il vino e lasciatelo evaporare.

Rivestite una teglia con carta da forno e stendetevi accuratamente il rotolo di pasta sfoglia. Adagiatevi uno strato di patate, il petto di pollo mescolato alle verdure saltate e successivamente le verdure grigliate. Versatevi, infine, il composto di uova, panna e formaggio.
Cuocete in forno già caldo a 200 gradi per 10 minuti circa. Sfornate la sfogliata quando risulta dorata e servitela tiepida o fredda.

Come Preparare Sfoglia Farcita con Capesante al Marsala

Le capesante sono dei frutti bianchi circondati dal corallo di colore arancione (le uova), fanno parte della famiglia dei Pettinidi. Se di buona qualità vanno benissimo anche le capesante surgelate. Al posto delle capesante potete utilizzare gamberi di fiume o rana pescatrice.

Occorrente
Ingredienti per 4 persone
16 capesante sgusciate
1 rotolo di pasta sfoglia
1 bicchiere di Marsala
1 uovo
1 cipolla di Tropea tritata
Farina
Semi di sesamo
2 cucchiai da tavola di olio extra-vergine d’oliva
Grana grattugiato
Qualche foglia di basilico
Sale e pepe

Sul ripiano di lavoro leggermente infarinato tritate la sfoglia fino a ottenere uno spessore di circa 3 mm. Spennellatela con acqua e dividetela a metà. Sovrapponete le due sfoglie. Con un tagliapasta tondo o un bicchiere ricavate 4 dischi del diametro di circa 9 cm. Sistemateli sulla placca del forno foderata con carta.

Spennellateli con l’uovo sbattuto e spolverizzateli con semi di sesamo e grana. Cuoceteli in forno caldo a 200 gradi per 10 minuti. In una padella con 2 cucchiai di olio fate imbiondire la cipolla tritata, unite le capesante precedentemente asciugate e infarinate, rosolatele per 4 minuti, sfumate con il Marsala e, dopo aver aggiunto il basilico, spegnete il fuoco, salate e pepate.

Tagliate a metà in senso orizzontale i dischi di sfoglia, con l’aiuto di un coltello a sega. Sistemate le basi nei singoli piatti, farcitele con la salsa di capesante e coprite con la parte superiore dei dischi. A piacere potete accompagnare la preparazione con un’insalata di ghiaccio tagliata finissima.

Come Preparare un Succo di Frutta in Casa

Siamo soliti comprare tanti succhi di frutta per i nostri figli, che spesso contengono tanti conservanti, e coloranti. Per evitare questo inconveniente fin da piccoli ero solita preparare dei succhi di frutta fatti in casa. Questo che ti propongo oggi è alla pera.

Cosa serve
2 kg di pere mature
100 gr di zucchero
1 limone
bottigliette vuote.

Il limone serve per non far scurire la frutta, ma è anche un’ottimo conservante.
Al mercato cerchiamo di scegliere la frutta piu’ matura, in modo da avere anche uno sconto.
Quindi laviamo bene le pere, le sbucciamo ed eliminiamo i semini tagliandola in quattro spicchi.
Mettiamo le pere mentre le tagliamo in una pentola capiente dove avremo posto 1 litro d’acqua e il succo di mezzo limone.
Al termine mettiamo sul fuoco e portiamo a bollore.

Appena bolle aggiungiamo lo zucchero, e lasciamo cuocere fino a che le pere diventino morbidissime.
Spegniamo e lasciamo intiepidire, dopo di che’ con l’aiuto di un frullino ad immersione frulliamo il tutto, fino ad ottenere una bella crema.

Sterilizziamo le nostre bottigliette, e riempiamole con il succo, tappiamole con tappi ermetici e mettiamole in una pentola copriamo di acqua e poniamole sul fuoco.
Lasciamo bollire i nostri succhi per 45 minuti. Quindi spegniamo e lasciamoli raffreddare nella pentola.
Quando sono freddi conserviamo in dispensa.

Se si vuole un succo da consumare subito, è possibile preparare un centrifugato. Per fare questo  basta utilizzare uno strumento apposito, relativamente a cui è possibile vedere questo sito sulla centrifuga, che permette di ottenere il succo semplicemente inserendo i vari ingredienti.